Responsive image
Dorothea Dieckmann

Guantanamo

traduzione di Daniela Gay ed Elvira Grassi

Amazzoni
2007, pp. 144, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788888700885
€ 12,00
Fuori catalogo Fuori catalogo Fuori catalogo
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Nato ad Amburgo da padre indiano e madre tedesca, Rashid vuole andare in India a incontrare una parte di famiglia che non ha mai conosciuto, ma si ritrova nel posto sbagliato al momento sbagliato. Arrestato dalla polizia pakistana e consegnato agli americani, viene trasferito a Guantanamo dove inizia la sua vita di prigioniero.
Realtà e allucinazione, dolore paura e incubo: tutto si fonde in questo romanzo coraggioso che senza inutile pathos racconta di un’esperienza inumana e assurda.

Autore

Dorothea Dieckmann

Nata nel 1957 a Freiburg dove ha studiato letteratura e filosofia, si occupa di narrativa, saggistica e critica letteraria. Nel 1990 ha ottenuto l’Hamburger Literaturpreis per la novella Die schwere und die leichte Liebe e nel 1996 le è stato conferito il premio della città di Marburg. Tra le sue opere: Wie Engel erscheinen (1994), Belice im Männerland – Eine wahre Geschichte (1997), Damen & Herren (2002). Guantanamo, pubblicato in Germania nel 2004, è stato tradotto in inglese e pubblicato nel mese di agosto 2007 negli Stati Uniti.