Responsive image
Amélie Nothomb

Diario di Rondine

traduzione di Monica Capuani

Amazzoni
2006, pp. 112, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788888700762
€ 12,50
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 12,50
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Dopo una delusione d'amore il giovane protagonista, per evitare di soffrire ancora, decide di annientare la propria sensibilità e diventa un sicario. Freddo e spietato, solo il sangue delle sue vittime sembra procurargli piacere, fino al giorno in cui gli viene ordinato di uccidere un ministro con tutta la sua famiglia. Il diario segreto della figlia adolescente del ministro risveglia in lui una morbosa curiosità, che si trasforma ben presto in ossessione sconvolgendo in modo imprevedibile il suo destino. Un'insolita storia d'amore in puro stile Nothomb: personaggi che agiscono al di là del bene e del male per un romanzo eccentrico e dalle sfumature dark.

Autore

Amélie Nothomb

Nata a Kobe, Giappone, nel 1967 da genitori diplomatici, oggi vive tra Bruxelles e Parigi.
Scrittrice di culto non solo in Francia – dove ha esordito nel 1992 con Igiene dell’assassino, il romanzo che l’ha subito imposta – pubblica un libro l’anno, scalando a ogni uscita le classifiche di vendita.
Innumerevoli gli adattamenti cinematografici e teatrali ispirati ai suoi romanzi e i premi letterari vinti, tra cui il Grand Prix du roman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per Stupore e tremori, il Prix de Flore per Né di Eva né di Adamo, e due volte il Prix du Jury Jean Giono per Le Catilinarie e Causa di forza maggiore.
Sete, uscito in Francia nel 2019, è arrivato secondo al Prix Goncourt dello stesso anno.
Primo sangue, suo trentesimo romanzo, si è aggiudicato il Prix Renaudot 2021.
Tutti i suoi libri sono pubblicati in Italia da Voland.

Rassegna stampa
Teresa D’Aniello, SoloLibri, 26/12/2016

Recensione

Andrea Di Carlo, MangiaLibri, 10/10/2011

Scheda

l'Unità, 13/02/2007

L’amore omosex di Amélie

Anais Ginori, La Repubblica, 02/12/2006

Amélie Nothomb (intervista)

Parigi, La Repubblica, 23/08/2006

La rondine di Amélie