Responsive image
Moacyr Scliar

I leopardi di Kafka

traduzione di Guia Boni

Intrecci
2006, pp. 96, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788888700601
€ 11,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 11,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Benjamin Kantarovič è un giovane ebreo russo che nel 1916, un anno prima della Rivoluzione d’ottobre, parte dal suo villaggio per compiere una missione sovversiva a Praga, su ordine di Leon Trotski. Una volta arrivato nella capitale ceca, però, Benjamin perde il foglio con le istruzioni che devono guidarlo da un militante comunista e, sforzandosi di ricostruirle a memoria, finisce per errore a casa di Franz Kafka. Costui lo scambia per l’editore di una rivista letteraria e gli affida un suo manoscritto inedito che parla di “leopardi che irrompono nel tempio”. Fallita la missione, Benjamin emigra in Brasile dove, durante la dittatura militare degli anni ’60, sarà coinvolto in una serie di vicende e intrighi proprio per colpa dell’inedito di Kafka, considerato da polizia e compagni di partito un messaggio in codice di inaudita gravità.
Tra riunioni segrete, arresti e tentativi di decifrazione, una storia tragicomica sui temi dell’identità ebraica, dello sradicamento e della militanza politica. Finale decisamente kafkiano.

Autore

Moacyr Scliar

Figlio di ebrei russi emigrati in Brasile, è nato a Porto Alegre nel 1937. Medico e scrittore, è autore di romanzi, racconti e saggi in cui riversa la sua formazione poliedrica e la sua particolarissima ironia. Tradotto in dodici lingue, eletto membro a vita dell'Accademia Brasiliana di Lettere nel 2003, è scomparso nel 2011.
Voland ha pubblicato L’orecchio di Van Gogh (2000), vincitore del premio Casa de las Américas, Il centauro nel giardino (2002), incluso nella classifica dei cento romanzi più belli di tutti i tempi dal National Yiddish Booker Center of New York (The 100 Greatest Works of Modern Jewish Literature), La donna che scrisse la Bibbia (2004) e I leopardi di Kafka (2006).