Responsive image
Eduardo Mendicutti

I fidanzati bulgari

traduzione di Francesca Lazzarato

Intrecci
2005, pp. 192, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788888700472
€ 13,00
Fuori catalogo Fuori catalogo Fuori catalogo
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Daniel, avvocato di ottima famiglia che gode di una eccellente posizione sociale, ha un bell'appartamento in un quartiere elegante di Madrid e intrattiene rapporti cordiali con la sua famiglia, tenacemente conservatrice. La sua vita privata, però, non è in sintonia con questo contorno convenzionale, perché Daniel è omosessuale e frequenta con i suoi amici il quartiere gay di Madrid, dove va a caccia di bei ragazzi. A Puerta del Sol, conosce Kiryl, un bulgaro sui ventitré anni di cui si innamora perdutamente. Daniel decide di portarselo a casa con la scusa di farne il proprio autista e Kiryl finirà così per diventare il padrone della vita dell'avvocato, che per lui si esporrà a pericoli sempre maggiori. A Daniel toccherà anche ospitare la fidanzata di Kiryl, Kalina. Il bellissimo Kiryl farà inoltrare Daniel in un mondo sconosciuto, fuori da ogni morale e da ogni regola...
Un romanzo dallo stile ironico ed elegante che parla di passioni senza confini ma anche del crollo del socialismo reale.

DISPONIBILE SOLO PRESSO L'EDITORE

Autore

Eduardo Mendicutti

Nato nel 1948 a Sanlúcar de Barrameda, presso Cadice, vive a Madrid. Ha esordito come narratore negli anni ’70 con due romanzi brevi, censurati dal franchismo. Tra le sue opere più importanti, Sette contro la Georgia (Guanda 1991), Una brutta notte capita a tutti (Guanda 1992); El palomo cojo (1991) e I fidanzati bulgari (Voland 2005), dai quali sono stati tratti film di successo; e poi ancora El beso del cosaco (2000), El ángel descuidado (2002) e California (Voland 2012). Ha ricevuto numerosi premi, tra i quali La Sonrisa Vertical e il Café Gijón.