Responsive image
Gajto Gazdanov

Il fantasma di Alexander Wolf

traduzione di Fernanda Lepre
postafazione di Andrea Lena Corritore

Sírin
2002, pp. 144, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788886586801
€ 11,00
Non disponibile Non disponibile Non disponibile
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Due uomini, che il caso ha voluto appartenenti a eserciti nemici (un volontario sedicenne della Guardia bianca e un avventuriero, anarchico rivoluzionario), si incontrano e fanno fuoco entrambi. Il più giovane ha la meglio, ruba il cavallo nero dell’uomo che ha appena ucciso e fugge. Pochi giorni dopo, venduto il destriero e disfattosi della rivoltella, s’imbarca per l'Europa. Molti anni più tardi, a Parigi, il protagonista della vicenda legge un racconto che narra la vicenda che lo ha tormentato tutta la vita. Il suo avversario di un tempo non è morto, è uno scrittore e vive a Londra. Ma il destino persegue i suoi disegni fino in fondo: la morte arriverà implacabile a concludere la sua opera.

Autore

Gajto Gazdanov

Nato a Pietroburgo nel 1903, nel ’20 abbandona la Russia dopo aver combattuto nelle file dell’Armata Bianca di Vrangel’ e si stabilisce a Parigi, dove per mantenersi lavora negli stabilimenti della Renault e poi come conducente di taxi. Considerato il migliore scrittore russo dell’emigrazione europea, è stato dai contemporanei paragonato, per forza e stile, a Proust, Kafka, Camus, Nabokov. Muore nel 1971 a Monaco di Baviera. I suoi romanzi sono tradotti anche in inglese, francese e tedesco.

Rassegna stampa