Responsive image
Jean-François Vilar

Sono sempre gli altri a morire

a cura Maurizio Ferrara

Intrecci
2001, pp. 176, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788886586764
€ 10,00
Fuori catalogo Fuori catalogo Fuori catalogo
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Il fotografo Victor Blainville, protagonista parigino dei romanzi di Vilar, non è un investigatore comune: detesta le inchieste, i poliziotti e le cattive sceneggiature. Quando gli danno un appuntamento in uno dei passages di Parigi e vi rinviene il corpo di una donna in una posa molto studiata, non si accontenta di fotografarlo. La scena macabra che gli si apre davanti è la fedele ricostruzione dell’ultima opera di Marcel Duchamp, Etant données... C’è di che lambiccarsi il cervello: perché Blainville è stato coinvolto in un crimine commesso sicuramente da un esteta? Così, quando un’avvenente libraia gli dà appuntamento in un altro passage, Victor si mette allerta. Naturalmente il nome di lei è Rose, lo pseudonimo usato da Duchamp... Troppe coincidenze!
Un noir raffinato e autoironico, che mescola provocazione dada e vita.

DISPONIBILE SOLO PRESSO L’EDITORE

Autore

Jean-François Vilar

(1947-2014) Nato a Parigi, è stato autore di romanzi noir. Sono sempre gli altri a morire (Gran premio del romanzo noir Télérama, 1981) è il libro che gli ha conquistato un posto di primo piano nel panorama letterario francese. È tradotto in una dozzina di lingue.