Anna Baar

Il colore della melagrana

traduzione di Paola Del Zoppo

Amazzoni
2023, 288 pp.
Brossura con bandelle, 14,5x20,5 cm
ISBN: 9788862435369

€ 19,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
  • Altre edizioni
Scheda libro

Ana trascorre ogni estate su un’isola della Dalmazia affidata alle cure della nonna Nada, che ha vissuto la tragedia della guerra e dell’occupazione fascista, fuma una sigaretta dopo l’altra e proibisce alla nipote di parlare in tedesco: la lingua di suo padre, la lingua dell’Austria, dove la bambina passa il resto dell’anno. Due lingue, due luoghi, un padre assente, una nonna ammirata e temuta, il fantasma del secondo conflitto mondiale: tutto questo compone il tessuto di una narrazione potente e mai scontata, sostenuta da uno stile affilatissimo, in cui la piccola protagonista si rifugia nelle zone di intraducibilità che ogni lingua racchiude. Due lingue, due luoghi, un padre assente, una nonna ammirata e temuta, il fantasma del secondo conflitto mondiale: tutto questo compone il tessuto di una narrazione potente e mai scontata, sostenuta da uno stile affilatissimo, in cui la piccola protagonista si rifugia nelle zone di intraducibilità che ogni lingua racchiude.

LogosBeneficairesCreativeEuropeRIGHT_IT.png

Autore

Anna Baar
Nata a Zagabria nel 1973, dal 2012 pubblica racconti, saggi e poesie. Il colore della melagrana, uscito in patria nel 2015, è il suo primo romanzo, cui è seguito nel 2017 Als ob sie träumend gingen [Come se camminassero sognando], vincitore del Premio Theodor Körner. Nel 2022 ha ricevuto il Großer Österreichischer Staatspreis, il più alto riconoscimento in ambito culturale in Austria.

Rassegna stampa

Michela Gelati, Famiglia Cristiana, 03/03/2024
Un'infanza con nonna Ada

Marco Ciriello, Il Mattino, 01/02/2024
Anna Baar: romanzo tra due mondi

Diego Zandel, Osservatorio Balcani e Caucaso Transeuropa, 31/01/2024
Anna Baar e Ivana Bodrožić, sfumature di identità

Redazione, The Parallel Vision, 30/12/2023
Recensione

Luca Scarlini, Alias Domenica, il manifesto, 03/12/2023
Spiriti di morte sull’invalicabile confine della lingua: un romanzo di Anna Baar

Peter Pisa, Kurier, Internazionale, 24/11/2023
Recensione