Georgi Gospodinov

Romanzo naturale

nuova edizione

traduzione di Daniela Di Sora e Irina Stoilova

Sírin
2023, 160 pp.
Brossura con bandelle, 14,5x20,5 cm
ISBN: 9788862435291

€ 16,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
  • Altre edizioni
Scheda libro

Un matrimonio finisce. La vita di un uomo all’improvviso precipita e viene misteriosamente a coincidere con quella di altre due persone: l’io narrante, redattore di una rivista letteraria, e un giardiniere pazzo. Una storia che è mille storie, come spesso succede nella realtà. Un’opera sfaccettata, come l’occhio di una mosca, che è anche un trattato di nostalgia.
Uscito in Bulgaria nel 1999, torna in libreria il primo romanzo di Georgi Gospodinov, unanimemente considerato un “piccolo e geniale capolavoro”.

Autore

Georgi Gospodinov
Nato a Jambol nel 1968, è poeta innovativo e raffinato, prosatore e studioso di letteratura, oggi considerato lo scrittore più talentuoso della Bulgaria. Con il suo esordio narrativo, Romanzo naturale (Voland 2007), accolto come una vera rivelazione, ha immediatamente incontrato il favore di critica e pubblico che ne hanno decretato lo straordinario successo, e ha ottenuto il primo premio del concorso Razvitie per il romanzo bulgaro contemporaneo. È tradotto in diciannove lingue.
Di Gospodinov Voland ha pubblicato le raccolte di racconti …e altre storie (2008), E tutto divenne luna (2018), Tutti i nostri corpi (2020) e i romanzi Fisica della malinconia (2013) – con il quale nel 2014 è stato finalista del Premio Von Rezzori e del Premio Strega Europeo –, e Cronorifugio (2021), con il quale l’autore si è aggiudicato il Premio Strega Europeo 2021.
Di lui è stato detto: “Definito il Milan Kundera della Bulgaria… potrebbe essere accostato anche a Friedrich Dürrenmat… ma a ben vedere Georgi Gospodinov è uno scrittore unico.”

Rassegna stampa

Roberto Carvelli, Il Foglio, 01/11/2023
Una fogliata di libri

Michela A. G. Iaccarino, Il Fatto Quotidiano, 29/10/2023
Amore (vero) per l'addio. Il surreale in chiave Gospodinov

Simone Innocenti, Corriere Fiorentino, 16/09/2023
«La letteratura sia politica»

Cinzia Passaro, ThrillerNord, 31/08/2023
Recensione

*, 15/08/2023
vedi altre recensioni