Responsive image
Amélie Nothomb

Sete

traduzione di Isabella Mattazzi

Amazzoni
2020, eBook

ISBN: 9788862434515
€ 8,49
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Dopo il processo e il giudizio di Pilato, Gesù trascorre la sua ultima notte in cella, profondamente afflitto dalle incredibili testimonianze dei suoi miracolati. Nello spazio-tempo creato dalla inesauribile penna di Amélie Nothomb prende vita questo romanzo in prima persona in cui la figura più universalmente nota al mondo occidentale, ma anche la più oscura, racconta di sé sulla soglia della propria morte. Ne viene fuori una preghiera urlata come un tributo alla vita, come un inno alla fragilità dell’umano, alla gioia del corpo, all’abbandono dei sensi, alla paura, alla sofferenza, alla compassione, a quella strana cosa che si chiama amore.

Autore

Amélie Nothomb

Nata nel 1967 a Kobe, Giappone, trascorre l’infanzia e la giovinezza in vari paesi dell’Asia e dell’America, seguendo il padre diplomatico nei suoi cambiamenti di sede.
A 21 anni torna in Giappone e lavora per un anno in una grande impresa giapponese, con esiti disastrosi e ironicamente raccontati in Stupore e tremori.
Rientrata in Francia, propone un suo manoscritto a una solida e storica casa editrice, Albin Michel. Igiene dell’assassino esce il 1° settembre del ’92 e conquista subito molti lettori.
Da allora pubblica un libro l’anno, scalando a ogni nuova uscita le classifiche di vendita.
Ha ottenuto numerosissimi premi letterari tra cui il Grand Prix du roman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per Stupore e tremori, il Prix de Flore per Né di Eva né di Adamo ‒ da cui nel 2015 è stato tratto il film Il fascino indiscreto dell’amore di Stefan Liberski ‒ e due volte il Prix du Jury Jean Giono per Le Catilinarie e Causa di forza maggiore.
Oggi vive tra Parigi e Bruxelles.
I nomi epiceni è il suo 27° romanzo.

Eventi

ESTATE 2020 Amélie è qui

17 e 18 luglio 2020 → Amélie Nothomb incontra i suoi lettori a Roma e Velletri

Amélie Nothomb in Italia

Tour italiano di Amélie Nothomb rinviato a data da destinarsi

Rassegna stampa
Daria Galateria, Robinson La Repubblica, 29/02/2020

Il corpo di Cristo

Mary B. Tolusso, TuttoLibri - La Stampa, 22/02/2020

Il vangelo secondo Amélie

Daria Galateria, Il Venerdì - Repubblica, 14/02/2020

L'ultima tentazione di Amélie Nothomb

Piero Dorfles, Per un pugno di libri, 04/04/2020

I consigli del professor Dorfles

Cristina Taglietti, Sette Corriere della Sera, 03/04/2020

La via crucis riletta da Amélie Nothomb

Claire Devarrieux, Internazionale, 27/03/2020

Sete

Sabina Minardi, L'Espresso, 15/03/2020

Sete

Marion Ruggeri, Elle, 20/02/2020

Diranno che mi credo Gesù Cristo

Carlotta Vissani, Il Fatto Quotidiano, 16/02/2020

Ma che ne sa Dio dell'amore?

Valeria Parrella, Grazia, 05/03/2020

Parlare al cuore

Francesco Musolino, Il Messaggero, 17/03/2020

Racconto il mio Gesù che ama senza paura

Emiliano Reali, Il Mattino, 23/02/2020

Un Gesù umano sin troppo umano

Chiara Cabassi, Gazzetta di Parma, 25/02/2020

Le ultime ore di un povero Cristo

Aurora Bergamini, Corriere del mezzogiorno, 25/02/2020

Amélie Nothomb

Chiara Dino, Corriere fiorentino, 22/02/2020

La mia ipotesi su Gesù

Pier Luigi Razzano, Repubblica Napoli, 20/02/2020

Tornerò a Napoli per il Cristo Velato

Luca Doninelli, Il Giornale, 05/03/2020

Amélie Nothomb ha Sete di farci ascoltare Cristo

Maria Elisabetta Gandolfi, Il Regno, 23/03/2020

Sete