Responsive image
Sigizmund Kržižanovskij

Carbone giallo e altri racconti

traduzione di Alessandro Niero
postfazione di Manuel Boschiero

e.klassika
2020, eBook

ISBN: 9788862434461
€ 4,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Fantasia e realtà si intrecciano nell’assurdo della Mosca staliniana, percorsa da inquietanti presenze e fenomeni. In questi otto racconti l’autore si fa cronista di un mondo al rovescio e si rivela capace di trasformare il paradosso quotidiano in evento metafisico. Satira e grottesco, uniti all’invenzione di una lingua preziosa e insolita, hanno fatto paragonare Kržižanovskij a Bulgakov e a Gogol’.

Contiene i racconti:

- Autobiografia di un cadavere (Avtobiografija trupa, 1925)
- Metraturin (Kvadraturin, 1926)
- La tredicesima categoria della ragione (Trinadcataja kategorija rassudka, 1927)
- Il segnalibro (Knižnaja zakladka, 1927)
- Il gomito non morsicato (Neukušennyj lokot’, 1927)
- Il calice fumé (Dymčatyj bokal, 1939)
- Carbone giallo (Žëltyj ugol’, 1939)
- La carta perde la pazienza (Schizzo) (Bumaga terjaet terpenie [Ėskiz], 1939)

Autore

Sigizmund Kržižanovskij

(Kiev 1887-Mosca 1950) Appassionato di matematica e filosofia, è straordinario autore di racconti, pièce, sceneggiature e articoli letterari, rimasto sconosciuto fino al 1989 quando, con il crollo dell’URSS, i suoi manoscritti sono riemersi dall’oblio.