Responsive image
Karel Čapek

Nove favole

traduzione di Luisa De Nardis

e.klassika
2020, eBook

ISBN: 9788862434362
€ 4,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

Nelle sue brevi e irriverenti narrazioni, Čapek fonde la realtà quotidiana con alcuni elementi della tradizione mitica boema: i protagonisti di queste nove favole sono funzionari pubblici alle prese con idre a sette teste, postini determinati a dedicare la vita per la consegna di una lettera, uccelli che covano uova d’oro, animali antropomorfi, stregoni e ninfe. Con uno stile non convenzionale, ironico ma mai beffardo, intriso di tenerezza ma a tratti pungente, l’autore ceco descrive un mondo dove la dimensione eccezionale scaturisce dall’autenticità di alcuni personaggi, per cui anche il più umile riesce a trovare il senso di tutta una vita grazie al conseguimento dei propri valori.

Autore

Karel Čapek

(1890-1938) il più importante scrittore ceco della prima metà del ’900. Tra le sue opere: Racconti da una e dall’altra tasca, La vita e l’opera del compositore Foltýn, il dramma R.U.R. e, sempre per il teatro, L’affare Makropulos. Pubblicato nel 1922, La fabbrica dell’Assoluto è il suo primo romanzo e darà l’avvio a un’avvincente trilogia fantautopistica che proseguirà con La cracatite (1924) e La guerra con le salamandre (1936).