Responsive image
Amélie Nothomb

I nomi epiceni

traduzione di Isabella Mattazzi

Amazzoni
2019, pp. 128, Brossura 14,5x20,5

ISBN: 9788862433617
€ 15,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

Può una vendetta realizzarsi nell’arco di un’intera esistenza? Amélie Nothomb torna con una storia d’amore nero in cui tocca le corde più intime del desiderio, là dove è difficile distinguere l’amore dal suo riflesso malato, e dove vincere o perdere diventano l’unica ragione per cui vale la pena vivere. Il 12 settembre 1970 Dominique conosce Claude sulla terrazza di un caffè a Brest, e non sa ancora che la sua vita sta per cambiare per sempre. Il destino ha fatto incontrare due persone dai nomi epiceni, maschili e femminili insieme. Lui la seduce con una coppa di champagne, un flacone di Chanel n° 5 e la promessa di trasferirsi a Parigi…

Autore

Amélie Nothomb

Nata nel 1967 a Kobe, Giappone, trascorre l’infanzia e la giovinezza in vari paesi dell’Asia e dell’America, seguendo il padre diplomatico nei suoi cambiamenti di sede.
A 21 anni torna in Giappone e lavora per un anno in una grande impresa giapponese, con esiti disastrosi e ironicamente raccontati in Stupore e tremori.
Rientrata in Francia, propone un suo manoscritto a una solida e storica casa editrice, Albin Michel. Igiene dell’assassino esce il 1° settembre del ’92 e conquista subito molti lettori.
Da allora pubblica un libro l’anno, scalando a ogni nuova uscita le classifiche di vendita.
Ha ottenuto numerosissimi premi letterari tra cui il Grand Prix du roman de l’Académie Française e il Prix Internet du Livre per Stupore e tremori, il Prix de Flore per Né di Eva né di Adamo ‒ da cui nel 2015 è stato tratto il film Il fascino indiscreto dell’amore di Stefan Liberski ‒ e due volte il Prix du Jury Jean Giono per Le Catilinarie e Causa di forza maggiore.
Oggi vive tra Parigi e Bruxelles.
I nomi epiceni è il suo 27° romanzo.

Rassegna stampa
Maria Anna Patti, Robinson, la Repubblica, 24/03/2019

Il senso di Amélie per la tragedia

Emiliano Reali, Huffpost, 20/03/2019

La vendetta della peonia

Valentina Berengo, Il Bo Live, Università di Padova, 18/03/2019

I nomi epiceni, intervista ad Amélie Nothomb

Angelo Di Liberto, la Repubblica Palermo, 14/03/2019

Nothomb, una storia che sa di Sicilia

Fabrizio Franchi, l'Adige, 11/03/2019

La lucida follia di Amélie

Giuseppe Cesaro, Il Fatto Quotidiano, 08/03/2019

Il favoloso mondo di Amélie ricorda Hitchcock

Claire Devarrieux, Internazionale, 01/03/2019

I nomi epiceni, Amélie Nothomb

Emiliano Reali, Il Mattino, 23/02/2019

Il mio inno alla vendetta

Francesca Visentin, Corriere del Veneto, 20/02/2019

Il mondo di Amélie Nothomb

Stefano Montefiori, la Lettura, Corriere della Sera, 20/02/2019

Il rimorso mi rende nervosa