Responsive image
Giorgio Manacorda

Delitto a Villa Ada

Intrecci
2013, ebook

ISBN: 9788862432948
€ 4,99
Acquista da Acquista da Acquista da
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

A Villa Ada viene ritrovato il cadavere di un famoso poeta che viveva nel parco romano come un barbone. Conduce le indagini un commissario giovane e colto, poeta egli stesso, che non riesce però a venire a capo dell’ingarbugliata faccenda e rinuncia all’incarico consegnando la pratica nelle mani del Questore di Roma. Fra i tanti misteri che affiorano dagli interrogatori dei personaggi che frequentano la villa, uno campeggia insoluto e decisivo: la macchina da scrivere d’oro appartenuta al poeta ucciso. Un oggetto magico che, come la lampada di Aladino, farebbe scrivere a chi la usa grandi poesie. Si tratta di un movente plausibile? Forse, ma che fine ha fatto?... Una fiaba noir sulla poesia, sui poeti, sui tormenti della creatività, sulle invidie che possono portare a gesti estremi anche esseri tra i più distanti dalla realtà, i più astratti e sognanti, persi dietro i propri desideri di gloria.

Autore

Giorgio Manacorda

Nato a Roma nel 1941, con il suo primo romanzo, Il corridoio di legno (Voland 2012), è stato uno dei dodici finalisti del Premio Strega. Dello stesso autore Voland ha pubblicato Delitto a Villa Ada (2013), Il cargo giapponese (2014) il racconto Pasolini a Villa Ada (2014) ‒ da cui è stato tratto uno spettacolo teatrale ‒, e Terrarium (Voland 2015). Scrivo per te mia amata (Scheiwiller 2009) e Viaggio al centro della terra (Elliot 2014) sono i suoi più recenti volumi di versi. La poesia è la forma della mente (De Donato-Lerici 2002) è il suo ultimo libro sulla poesia.