Responsive image
Alexandra David-Néel

Nel paese dei briganti gentiluomini

traduzione e cura di Guia Boni

Supereconomici
2012, pp. 448, Tascabile 11x18,5

ISBN: 9788862431170
€ 9,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 9,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Altre edizioni
Scheda libro

“Viaggiava a piedi, travestita da pellegrina, questuante, attraverso regioni inesplorate del Tibet. Queste vere e proprie avventure divennero una serie di libri, ricchi di spunti preziosi...” I VIAGGI di REPUBBLICA

Nel 1920 nessun occidentale aveva mai messo piede in Tibet. Questo libro è il racconto del primo tentativo di Alexandra David-Néel di raggiungere quella terra sconosciuta. Ha percorso deserti, valli sconfinate e immense solitudini. Migliaia di chilometri in sella a un mulo e più spesso a piedi. Imprese folli e rischiose raccontate da una voce acuta e sincera che ci svela tutto il fascino dell’Oriente.

Autore

Alexandra David-Néel

Louise Eugenie Alexandrine David (1868-1969) nasce a Saint-Mandé, vicino Parigi. Orientalista, conferenziera e instancabile viaggiatrice, nel 1904 sposa Philippe Néel. Nel 1911 l’uscita di Buddismo del Buddha coincide con la sua partenza per l’Asia. Philippe non rivedrà la moglie che nel 1926. Lei intanto si recherà in Nepal, Cina, Corea, Giappone, fino a entrare nel 1925, prima donna europea, a Lhasa, la città proibita agli stranieri. L’impresa è riportata dalla stampa di tutto il mondo e Alexandra, una volta tornata in Europa, pubblica i suoi libri più famosi: Viaggio di una parigina a Lhasa, Il Lama dalle cinque saggezze, Mistici e maghi del Tibet, Nel paese dei briganti gentiluomini (tutti pubblicati da Voland). Morirà ultracentenaria e le sue ceneri verranno disperse nel Gange.