Mia Couto

Veleni di Dio, medicine del diavolo

traduzione di Daniele Petruccioli

Intrecci
2011, Brossura 14,5x20,5
ISBN: 9788862430906

€ 13,00
  • Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello
  • Altre edizioni
Scheda libro

Sidónio Rosa, giovane medico portoghese, si trasferisce a Vila Cacimba, in Mozambico, per amore della bella mulatta Deolinda. Ma la ragazza è partita e nessuno sa quando tornerà, nemmeno i suoi genitori. O almeno così dicono. Ma a Vila Cacimba nulla è come appare: il sindaco non è veramente il sindaco, gli eroi sono vigliacchi e i traditori eroi, le case svaniscono inghiottite nella nebbia africana, in “una terra che per sopravvivere deve mentire”.
Al confine tra magia e realtà, nell’Africa di Mia Couto la menzogna diventa un’efficace strategia di sopravvivenza e autoconservazione.

Autore

Mia Couto
António Emílio Leite Couto è nato a Beira, in Mozambico, nel 1955. Ha esordito in letteratura nel 1980 con alcune poesie nell’antologia Sulla letteratura mozambicana. In seguito ha scritto racconti e romanzi tra cui Terra sonnambula (Guanda, 2002), considerato uno dei dieci migliori libri sudafricani, e Sotto l’albero del frangipani (Guanda, 2002), riscuotendo notevole successo di pubblico e critica. Nel 2007 ha ricevuto il premio dell’Unione Latina di Letterature Romanze.

“Un poeta capace di fare della storia del suo paese, il Mozambico, una grande metafora: la metafora della speranza e della magia come antagoniste di una realtà sinistra.” (Luis Sepúlveda)

“Mia Couto è uno dei più innovativi scrittori di lingua portoghese.” (Visão)

Rassegna stampa

Stefano Mola, www.traspi.net [magazine on line - supplemento quotidiano de Il Traspiratore], 10/02/2012
Recensione

, Lo Straniero, 01/02/2012
Scheda

, Il Sole 24 Ore, 22/01/2012
Scheda

Carlo Mazza Galanti, il manifesto, 12/01/2012
Maschere bianche all'ombra di Conrad

Goffredo Fofi, Internazionale, 15/12/2011
Come in un noir