Responsive image
Phil Baker

Il libro dell'assenzio

traduzione di Luca Caddia

Finestre
2008, pp. 288, Brossura 14,5x16,5

ISBN: 9788862430104
€ 15,00
Aggiungi al carrello Aggiungi al carrello € 15,00
Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist Aggiungi a wishlist
Scheda libro

La storia del rapporto tra la bevanda più demonizzata del mondo e gli alcolisti illustri (Rimbaud, Baudelaire, Oscar Wilde, Ernest Dowson, Aleister Crowley, Arthur Machen, Strindberg, Alfred Jarry, Van Gogh,Toulouse-Lautrec, Alphonse Allais, Ernest Hemingway e Picasso) che sotto il suo effetto hanno composto le loro opere più alticce, se non proprio le più alte. Un libro dove l'assenzio non è tanto il soggetto quanto il verbo, l'azione a cui sono legati tutti i protagonisti di un'epoca, gli anni '90 dell'800 francese e inglese, in cui il ruolo di questa bevanda è stato per molti versi simile a quello che negli anni '90 del '900 hanno avuto le droghe chimiche.

Autore

Phil Baker

Phil Baker collabora regolarmente con diverse testate tra cui il “SundayTimes” e il “Times Literary Supplement”. Autore di un saggio su Beckett e di una breve storia della psicogeografia, ha pubblicato anche una biografia di Dennis Wheatley e una di Austin Spare.

Rassegna stampa