Konstantin Vaginov

Poeta e narratore, nato a Pietroburgo nel 1899, crebbe in un’atmosfera colta e cosmopolita; nella vasta biblioteca paterna poteva attingere ai classici greci e latini, a opere medievali in tedesco, francese e italiano, e a innumerevoli testi di storia e archeologia. Dopo essere stato arruolato nell’Armata Rossa, nel 1921 rientrò a Pietrogrado, immergendosi completamente nella vita culturale e letteraria della città. Alla fine degli anni ’20 si avvicinò all’ultimo gruppo d’avanguardia russo-sovietica, Oberju. Nel nuovo decennio, già gravemente malato di tubercolosi, si impegnò insieme ad altri giovani autori nello studio della vita operaia e nei circoli di lettura nelle fabbriche. Morì, appena trantacinquenne, nell’aprile del 1934.
Responsive image
Konstantin Vaginov
1996, pp. 176, Brossura 12x16,5
ISBN: 9788886586108
€ 8,00