Lucia Calamaro

Cresciuta a Parigi,  in scuole di teatro sperimentale, ha iniziato la sua ricerca personale in America Latina. Ha insegnato Storia del teatro all’Universidad Catolica de Montevideo (Uruguay) e diretto una piccola compagnia. Gli spettacoli, veri montaggi testo-musicali, sono ispirati sia da interrogativi personali che dalla potenzialità drammaturgica dei testi letterari di Boris Vian, Juan Carlos Onetti, Fernando Pessoa, Augusto Roa Bastos. Nel 1998 ritorna a Parigi per continuare il percorso artistico e universitario, partecipando alla creazione di una nuova disciplina Ethnoscenologie (studio comparativo di spettacoli in vivo), insieme al suo fondatore, il sociologo Jean Duvignaud. Nel 2001 torna a Roma con una borsa di specializzazione in Drammaturgia antica e versificazione. Lavora come attrice nella compagnia stabile Parole e Musica diretta da Giuseppe Marini fino al 2002, e nel 2003 fonda Malebolge. Una Medea, poi un Woyzeck. Dal 2004 scrive e dirige gli spettacoli della compagnia: Cattivi Maestri (2004), Tumore, uno spettacolo desolato (2006). Magick. Autobiografia della vergogna (2008).
Responsive image
Lucia Calamaro
2008, pp. 160, Brossura 14,5x20,5
ISBN: 9788862430364
€ 13,00