Karine Tuil

Nata a Parigi nel 1972, ha esordito con il romanzo Pour le pire (2000), abbandonando la carriera universitaria per consacrarsi definitivamente alla scrittura. Il suo secondo libro, Vietato (Voland 2006), è stato selezionato per il Prix Goncourt 2001 e ha vinto il Prixe Littéraire Wizo 2002. Con L’invenzione della vita (Frassinelli 2015) ‒ finalista al Prix Goncourt, e candidato al Premio delle Lettrici di Elle, al Prix des Libraires e al Prix Interallié ‒ ha avuto uno straordinario successo di pubblico, superando le centomila copie vendute solo in Francia, e di critica, affermandosi decisamente come una delle voci più interessanti della narrativa francese oggi. È in corso di traduzione in diversi paesi fra cui gli Stati Uniti. Si occupa anche di teatro e cinema e collabora con diverse riviste, tra cui “Le Monde 2” e “Livres Hebdo”.
http://www.karinetuil.com/accueil_010.htm
Responsive image
Karine Tuil
2008, pp. 256, Brossura 14,5x20,5
ISBN: 9788888700960
€ 13,00
Responsive image
Karine Tuil
2006, pp. 144, Brossura 12x16,5
ISBN: 9788888700670
€ 12,00
Responsive image
Karine Tuil
2005, pp. 160, Brossura 14,5x20,5
ISBN: 9788888700366
€ 12,00