Nata a Burg, Germania dell’Est, nel 1933 e morta a Berlino nel 1973. Appartiene alla stessa generazione di Christa Wolf, cui fu legata da profonda amicizia (testimoniata anche dal carteggio pubblicato nel volume Un’amicizia in lettere 1964/1973). Tra le opere più importanti ricordiamo le raccolte di racconti La donna alla berlina, Arrivo alla quotidianità, e Fraterni; il romanzo Franziska Linkerhand (ritenuto unanimemente il suo testo fondamentale); e ancora Non rimpiango nulla. Diario 1955-1963 e Tutto sa di partenza. Diario 1964-1970. Insegnante, giornalista e scrittrice, quattro matrimoni, molti amanti, politicamente impegnata, claudicante per la poliomelite avuta da bambina, morta prematuramente a causa di un cancro, Brigitte Reimann è considerata un classico e tradotta in tutte le maggiori lingue europee.




|


Fratelli

Germania 1960. I fratelli Elisabeth e Uli tornano nella casa dove sono cresciuti per festeggiare la Pasqua. Ma questa volta è diversa dalla altre: Uli vuole andare a Ovest... Un romanzo sulla divisione di un paese e di un’intera generazione.
[Dettagli...]

Prezzo € 15,00  


Franziska Linkerhand

La storia della Germania nell'immediato dopoguerra raccontata attraverso la vita di Franziska, giovane architetto incapace di compromessi, posseduta da una tenace fede nella professione e da un grande amore...
[Dettagli...]

Prezzo € 25,00