Nata a Parigi nel 1975, Stéphanie Hochet esordisce a ventisei anni con il romanzo Moutarde douce, a cui seguono altri nove libri, pubblicati dalle più importanti case editrici francesi (Laffont, Stock, Fayard, Flammarion). Nel 2009 riceve il Prix Lilas e nel 2010 il Thyde Monnier de la Société des Gens de Lettres. Ha curato una rubrica per “Le Magazines des Livres” e collaborato con “Libération”.

http://stephaniehochet.net/


|


Elogio del gatto

In modo discreto ma prepotente, misterioso e affascinante, il gatto occupa intere pagine della letteratura mondiale. Vive nelle nostre case, ci prendiamo cura di lui, eppure rimane un eterno enigma, un punto interrogativo a quattro zampe...
[Dettagli...]

Prezzo € 10,00  


Sangue nero

Il protagonista cede alla tentazione di offrire la propria pelle ad aghi e inchiostro e si fa tatuare una frase latina: Vulnerant omnes, ultima necat... Uno stile denso e potente per un romanzo ai confini del fantastico.
[Dettagli...]

Prezzo € 13,00   Prezzo € 4,99